La tridimensionalità delle insegne permette di promuovere la propria azienda in maniera incisiva e creativa

Benché siano ancora usate, le classiche insegne piatte stanno pian piano cedendo il passo alle insegne 3D, che possono essere composte da singole lettere in PVC o plexiglass (che di solito creano una composizione coerente), o unite in un’insegna scatolata in metallo.

È bene ricordare che le scritte in 3D possono essere scelte anche in altri materiali come polistirolo (per esigenze usa e getta, come ad esempio accade per le inaugurazioni), legno, poliestere ecc.

Motivo principale di questa rivoluzione divenuta ormai consuetudine, è l’alta resa estetica delle lettere in 3D. Inoltre, come abbiamo potuto vedere nel caso delle insegne pedonali, la tridimensionalità richiama maggiormente la nostra attenzione.

Qtecno

Tutte le insegne o le singole lettere in 3D, a seconda delle esigenze e del budget, possono essere illuminate, retroilluminate o non illuminate. Il gioco tra le ombre e la luce delle forme può dare più o meno rilevanza all’insegna.

Le scritte in 3D non hanno dei costi fissi, e dipendono molto dalla dimensione, dal materiale scelto, dalla tipologia di illuminazione, dalla complessità delle forme e dalla facilità (o difficoltà) di montaggio.

Grazie all’evoluzione tecnica degli ultimi anni, è diventato sempre più semplice, oltre alle lettere, stampare loghi e qualsiasi forma in 3D.

La pubblicità tridimensionale ha spalancato le porte a grafici e art director, che spesso hanno messo a dura prova molte attività di creazione di supporti pubblicitari. Qtecno non si è mai tirata indietro, e in tutto il Ticino è sempre riuscita a rispettare le alte aspettative dei clienti, dalla piccola alla grande azienda. Molte delle insegne in 3D che vedete nei centri commerciali o nei centri storici le abbiamo installate noi!