Anche per il 2020 Pantone lancia il suo “colore dell’anno”, all’insegna della classicità e dell’affidabilità.

Dopo l’”ultra violet” del 2018 e il “living coral” del 2019, il colore Pantone dell’anno vira verso un…classico! Infatti, il colore del 2020 designato dal colosso statunitense per la tecnologia grafica, è il classic blue.

Per i tecnici del settore, il codice ufficiale di questa tonalità è 19-4052. La motivazione la rende direttamente Pantone in una sua nota ufficiale:

“Imprimendosi nella nostra mente come un colore rilassante, PANTONE 19-4052 Classic Blue offre rifugio e infonde nell’animo umano un senso di pace e tranquillità. Esso consente di rifocalizzare i nostri pensieri facilitando la concentrazione e fornendo un’eccellente chiarezza. Sfumatura di blu che invita alla riflessione, Classic Blue favorisce la resilienza”.

Un ritorno prepotente del blu, un colore molto utilizzato in ambito B2B e soprattutto da quelle aziende che vogliono effettivamente diffondere valori come serietà, affidabilità e professionalità.

Ma, vi verrà spontaneo chiederci: quanto incide il colore dell’anno Pantone sui trend pubblicitari? Sicuramente questa “nomination” ha un influsso su molti lavori di grafica, poiché i professionisti del settore, nel momento di presentare i loro coordinati tipografici, possono farsi forti dell’“endorsment” di Pantone.

Dall’altra parte, un colore dell’anno come il “classic blue” (o una tonalità comunque molto vicina) è un evergreen in qualsiasi ambito, e non ha certo bisogno di promozioni particolari.

Dal lato di Pantone, l’aver inventato un trend con cadenza annuale ha sicuramente dato slancio sua Brand Awareness: un’operazione di marketing che, senza ombra di dubbio non lascia indifferenti coloro che lavorano nella comunicazione visiva.

Per noi di Q-Tecno, invece, è l’occasione propizia per augurarvi un 2020 pieno di felicità, traguardi e, perché no, realizzazione di qualche sogno nel cassetto che avevate archiviato in attesa dell’attimo giusto!

Auguri di buon anno nuovo!